P1 LA SFIDA DI UNA NUOVA GLOBALIZZAZIONE

Il processo di integrazione economica mondiale avviato sulla scorta dell’innovazione tecnologica e dell’apertura dei mercati ha ridisegnato il mondo. Gli effetti benefici della globalizzazione sono sotto gli occhi di tutti, ma allo stesso tempo si avverte la necessità di ripensare la globalizzazione, correggendone gli effetti socio-economici che creano ineguaglianze e disagio. Terrorismo, cambiamenti climatici, dinamiche demografiche: una pletora di sfide che richiedono nuove soluzioni per garantire la crescita e la sostenibilità delle economie. La nuova globalizzazione sarà centrata sui servizi e il capitale umano, la prima verteva sui beni fisici e ha pesantemente sottovalutato lo shock ‘cinese’.

Vedi le conferenze P1
P2 CONSULENZA FINANZIARIA E DISTRIBUZIONE

Il 2018 si è aperto con l’entrata in vigore della direttiva MiFID 2, un insieme di requisiti volti a garantire un livello superiore di trasparenza per il cliente che ribadisce la centralità del ruolo della distribuzione nel contesto finanziario italiano. La normativa rappresenta infatti una rivoluzione copernicana per i consulenti finanziari, dai quali ci si aspetta uno sforzo suppletivo di trasparenza ed efficienza dei servizi, pena il rischio di perdere quote di mercato. E non c’è solo la MiFID 2 ad attirare l’attenzione generale, ma anche disposizioni come EMIR, Basilea III, Solvency II, AIFMD e altre ancora. L’evoluzione della professione del consulente sarà al centro del Salone del Risparmio, in cui si valorizzeranno anche le competenze degli operatori con momenti di formazione certificata.

 

Vedi le conferenze P2
P3 MERCATI E ASSET ALLOCATION

I mercati hanno aperto il 2018 all’insegna dell’euforia, e la fiducia nella ripresa globale è ancora ai massimi. Allo stesso tempo, stiamo attraversando un anno ricco di variabili politiche e macroeconomiche – a partire dalla normalizzazione delle politiche monetarie da parte delle principali banche centrali mondiali – che influenzeranno l’andamento dei mercati creando uno scenario di incertezza tra i risparmiatori. Tanto che il consenso degli analisti, mai così polarizzato, si divide tra quanti puntano sulla sostenibilità dell’attuale scenario espansivo e quanti mettono in guardia dai rischi di un surriscaldamento dell’economia. Al Salone del Risparmio i fund manager aggiorneranno gli operatori sul mix di strategia e tattica con cui intendono affrontare le sfide della «mano invisibile» dei mercati.

Vedi le conferenze P3
P4 SERVIZI FINANZIARI E FINTECH

Fintech, Big Data, Machine Learning, Intelligenza Artificiale, BlockChain e Data Science. La “digital disruption” sta modificando l’intermediazione finanziaria con un’intensità e una profondità che lasciano pochi dubbi: nulla sarà come prima. L’utilizzo della tecnologia nel mondo del risparmio gestito e della consulenza finanziaria può potenzialmente migliorare le soluzioni di investimento a vantaggio tanto degli operatori quanto dei risparmiatori europei, tutelati dall’introduzione nel corso dell’anno di regolamenti comunitari sulla protezione dei dati e della privacy (Gdpr) e sui pagamenti digitali (Psd2). Al Salone trovano spazio i maggiori player ed esperti della digitalizzazione finanziaria, con occasioni di approfondimento e formazione sulle principali tendenze del fintech.

 

Vedi le conferenze P4
P5 PREVIDENZA E SOSTEGNO ALL’ECONOMIA REALE

Le tendenze demografiche in atto nel nostro paese (invecchiamento della popolazione, recessione della natalità infantile) mettono a dura prova i tradizionali sistemi di welfare. La previdenza complementare individuale è dunque il pilastro del sistema pensionistico il cui sviluppo si rende sempre più pressante per mantenere invariato il tenore di vita una volta cessata l’attività lavorativa. E la sfida per offrire ai futuri pensionati un solido reddito integrativo e convogliare flussi crescenti di risparmio verso l’economia reale si gioca sia in casa – dove il mercato italiano dei capitali ha trovato nei Pir una convincente soluzione di investimento a lungo termine – sia in Europa, con lo sviluppo della Capital Markets Union e l’introduzione dei Pepp: i Pan-European Personal Pension Products, strumenti che promettono di portare a un mercato comunitario ancora più liquido e interconnesso.

 

Vedi le conferenze P5
P6 FINANZA SOSTENIBILE E IMPACT INVESTING

Le strategie di gestione dei fondi comuni sono sempre più orientate verso una maggiore inclusione dei criteri di sostenibilità di tipo Esg (Environmental, social, governance). Gli investimenti a impatto sociale ammontano a circa 23mila miliardi di dollari di masse in gestione – il 26% dei portafogli mondiali – stando ai dati del rapporto 2016 della Global Sustainable Investment Alliance. E secondo la società di consulenza gestionale McKinsey, l’integrazione dei criteri Esg nei fondi cresce del 17% all’anno. Il Salone del Risparmio offre momenti di dibattito e formazione sull’impact investing, volti a promuovere la trasparenza e competenza degli intermediari in tema di rendicontazione della propria attività nell’applicazione di criteri di finanza sostenibile.

 

Vedi le conferenze P6
P7 EDUCAZIONE FINANZIARIA E FORMAZIONE PROFESSIONALE

Innervare nuovi fronti di diffusione della cultura della gestione consapevole del denaro e alimentare quelli esistenti, aiutando i risparmiatori ad acquisire la conoscenza indispensabile per gestire al meglio le proprie risorse. La cultura e l’educazione finanziaria sono un obiettivo strategico per l’Italia e per chi offre servizi di investimento. Un ruolo crescente è infatti svolto anche dalla formazione professionale, volta a favorire l’ampliamento delle conoscenze degli operatori, che dei clienti-risparmiatori restano il primo e principale riferimento. È in questo contesto che Assogestioni porta avanti per il secondo anno il progetto “Il tuo Capitale Umano”, iniziativa dal duplice obiettivo: offrire ai giovani laureati la possibilità di trasformarsi in professionisti e presentare un’industria ricca di opportunità, con molte occasioni di formazione continua.

 

Vedi le conferenze P7